Polizza rc amministrativa: Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Sicilia

Polizza rc amministrativa: Corte dei Conti, Sezione Giurisdizionale per la Sicilia, sentenza n. 3054 del 25 0ttobre 2006.

L’Ente pubblico non può pagare il premio di una polizza a copertura della responsabilità amministrativa contabile dei propri amministratori, dirigenti e dipendenti. Del tutto fuori sistema appare l’assunzione, da parte di un ente pubblico (non appare rilevante l’essersi avvalsi del broker né l’aver acquisito pareri tecnici, poiché il vaglio di costoro non esonera dalla responsabilità per l’assunzione di delibera illegittima), dell’onere della tutela assicurativa dei propri amministratori o dipendenti con riferimento alla responsabilità amministrativa per danno erariale, per contrarietà di tale assunzione di spesa al principio di responsabilità personale cui all’articolo 28 della Costituzione, tenendo anche conto della peculiare natura di tale forma di responsabilità in relazione alla sua funzione di deterrenza verso dipendenti ed amministratori, che ne costituisce contenuto essenziale accanto a quello risarcitorio (cfr. Corte Costituzionale, sent. n. 371 del 20.11.1998: “…combinazione di elementi restitutori e di deterrenza che connotano l’istituto…” ): ammesse invece lei coperture assicurative per danno diretto dell’ente verso terzi.

www.segretarientilocali.it