Appalti pubblici: Consiglio di Stato, decisione n. 5377 del 15 settembre 2006

Appalti pubblici: Consiglio di Stato, decisione n. 5377 del 15 settembre 2006.
A cura di Sonia Lazzini

L’interesse pubblico sotteso al rispetto del principio della concorrenza e della massima partecipazione alle gare pubbliche, funzionale alla migliore selezione dell’aggiudicatario, deve necessariamente coordinarsi con la tutela delle specifiche esigenze della stazione appaltante, anche di quelle connesse alle modalità di svolgimento dei controlli e delle risorse finanziarie a disposizione e alla necessità di ottimizzare le risorse personali a disposizione: è quindi legittima una clausola territoriale che limita la partecipazione alla gara a ditte con sede operativa centrale o distaccata ubicata in alcune regioni. Descrizione: http://www.rischiprofessionali.it/images/vai.gif

www.assisearch.it